i VALDOBBIADENE DOCG

Dry

vedi l'articolo in dettaglio
  1. Denominazione

    • VALDOBBIADENE DOCG Prosecco Superiore
  2. Tipologia

    • Dry
  3. Formati

    • 750 ml

Denominazione d’origine controllata e garantita
La scelta e la preparazione di una base specifica si concretizzano in seguito nel medesimo metodo di spumantizzazione adottato per la tipologia Extra Dry.
Il maggior contenuto di zuccherino sottolinea, con garbo, la tenue aromaticità, evidenzia l'impressione fruttata e trova nel contempo limitatezza nella moderata acidità delle bollicine. La equilibrata morbidezza invita all'accostamento con sapori appena zuccherati.

Collocazione geografica
Nella zona del Comune di Valdobbiadene su terreni con buona profondità in presenza di argille, arenarie marnose e molasse del Miocene.

Vitigno
Glera al 95%, vendemmiato a fine settembre, e Pinot Bianco al 5%.

Sistema di allevamento e resa
Cappuccina e Sylvoz; 2.500 – 3.500 piante per ettaro la cui resa d'uva si attesta mediamente su 120 q.li per ettaro.

Cenno tecnologico
Metodo di spumantizzazione in autoclave con aggiunta di sostanze zuccherine e coadiuvanti. Presa di spuma a 20° C e successiva fermentazione a 14° - 15° C. L’imbottigliamento sterile è stato preceduto dalla stabilizzazione e dalla filtrazione. Viene posto in affinamento in bottiglia per 3 - 4 mesi.

Struttura e caratteristiche chimico-fisiche
Liquido a ph acido composto da acqua, alcool etilico, alcoli superiori, zuccheri, estratti, acidi, sali, metalli. Pressione 4.0 – 4,5 atm a 20° C.

Caratteristiche organolettiche
Di colore giallo paglierino. Introduce profumo piacevolmente intenso con evidente nota fruttata. Continua nel gusto armonioso, caldo e coinvolgente nella tipicità aromatica nel ricordo di mela matura. Con schiuma abbondante e persistente ed un perlage a grana fine.

Documentazione allegata

  • *
Vai in cima